Quanto costa NON avere un software di backup e recovery?

a domanda che ti fanno tutti i clienti o il tuo capo quando gli proponi un software di backup professionale è “Quanto costa?”. Serve un cambio di prospettiva: quello che dovrebbero chiederti davvero è “Quanto possiamo perdere se non prendiamo questo software?” ossia quanto costa NON averlo perché sappiamo tutti che la perdita di dati ha un impatto devastante sul business.

Se sei un amministratore di sistema che deve spiegare perchè acquistare una soluzione di backup e recovery, ti suggerisco di illustrare un paio di scenari legati ai problemi che potrebbero nascere non avendola.

Fine del business

Fine dei giochi, fine del business. È già successo a moltissime aziende di diverse dimensioni, dalla micro azienda alla enterprise.
Alcune statistiche dicono che a fronte di un grave disastro, il 70% delle aziendefallisce perché non è in grado di ripartire: insomma nessuno è troppo piccolo o troppo grande per chiudere bottega.
Nell’era digitale i dati sono un elemento critico e senza dati un’azienda non può lavorare. Pensa semplicemente a quante informazioni memorizzi sulla carta rispetto a quante ne memorizzi in formato digitale. Bene, immagina di eliminare tutti i dati digitali: potresti sopravvivere solo con la carta? Forse è più economico acquistare una soluzione di backup e recovery…

Perdita di denaro

Forse non acquistando un software di backup professionale risparmi qualche euro nel breve termine, ma è come scegliere un’automobile senza airbag perché costa meno.
Se un singolo server muore, l’azienda inizia a perdere soldi. E le statistiche dicono che per una piccola impresa qualche ora di downtime costa 16 volte più di una soluzione di backup e recovery.

Se ti trovi a parlare con chi gestisce gli acquisti dovrebbe aver già capito di cosa stai parlando.

Se dopo aver presentato questi 2 argomenti il tuo interlocutore non ha cambiato idea e l’intenzione rimane quella di non acquistare un software di backup, direi che è opportuno farti firmare un documento nel quale si dichiara che tu avevi suggerito una soluzione, ma si è deciso esplicitamente di non adottarla. Questo ti salverà quando si verificherà un problema e tu, sistemista, naturalmente dovrai essere in grado di risolverlo… con la bacchetta magica.

Comments are closed.